Contributi per lo sviluppo di un approccio ambientale nelle PMI

L’intervento è finalizzato a supportare le Micro, Piccole e Medie imprese aventi unità locale operativa in Piemonte in un percorso di miglioramento del proprio approccio ambientale e di innovazione organizzativa.

Cosa agevola il bando

Questo bando si declina in tre linee:

LINEA A - VEICOLI

LINEA B - VELOCIPEDI

LINEA C - SMART WORKING

LINEA A - VEICOLI

Sono ammissibili investimenti per l’acquisto, anche tramite leasing, di veicoli aziendali (M1, M2, M3, N1, N2, N3) utilizzati per il trasporto di persone o di merci:

- elettrico puro

- ibrido4 (benzina/elettrico o diesel/elettrico)

- metano esclusivo

- GPL esclusivo

- GNL esclusivo

- EURO 6 Dtemp benzina, metano o GPL bifuel (benzina/metano e benzina/GPL)

- EURO 6D diesel a fronte di una contestuale rottamazione di un veicolo aziendale (M1, M2, M3, N1, N2, N3) per il trasporto di persone o merci benzina fino a Euro 3/III incluso, ibridi benzina (benzina/metano o benzina/GPL) fino a Euro 3/III incluso e diesel fino ad Euro 5/V incluso.

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio a breve o lungo termine.

Ciascuna impresa può presentare fino a dieci domande di contributo a valere sul Bando, corrispondenti a 10 veicoli acquistati a fronte di dieci veicoli aziendali rottamati.

I mezzi acquistati dovranno rimanere di proprietà dall’azienda per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto proporzionale alla massa (intesa a pieno carico), alla tipologia e all’alimentazione del veicolo, nonché alle sue emissioni.

La data di acquisto rilevabile dalla fattura e la data di immatricolazione devono essere successive alla data del 30 novembre 2019 e fino a 6 mesi successivi alla data di concessione del contributo.

LINEA B - VELOCIPEDI

È ammessa a beneficiare delle agevolazioni previste dalla presente linea la spesa di acquisto velocipede  delle seguenti tipologie:

- Bicicletta a pedalata assistita

- Bicicletta cargo o triciclo da carico, assimilabile ad un velocipide

- Bicicletta cargo o triciclo da carico a pedalata assistita, assimilabile ad un velocipide.

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio a breve o lungo termine.

I mezzi acquistati dovranno rimanere di proprietà dall’azienda per almeno 4 anni dalla data di concessione del contributo.

Ciascuna impresa può presentare fino a dieci domande di contributo a valere sul Bando, corrispondenti all’acquisto di 10 velocipedi.

Il contributo a fondo perduto è pari a:

- € 500,00 per le biciclette a pedalata assistita

- € 750,00 per le biciclette cargo o tricicli da carico assimilabili a un velocipede

- € 1.000,00 per le biciclette cargo o tricicli da carico a pedalata assistita assimilabili a un velocipede.

Le fatture devono avere data successiva al 1° febbraio 2020 e risultare già emesse e pagate al momento della presentazione della domanda.

LINEA C - SMART WORKING

Sono ammissibili investimenti per l’acquisto di beni o servizi utili per l’implementazione dello smart working per il personale dipendente.

Sono rendicontabili le spese per:

- acquisto di notebook, tablet e altri device purché finalizzati al lavoro a distanza;

- acquisto di tecnologie e servizi (anche sotto forma di abbonamento) in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza;

- acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup / ripristino dei dati Sicurezza di rete;

- software per servizi all’utenza (es. siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, piattaforme di e-commerce e sistemi di delivery, ecc.);

- acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. smartphone, modem e router Wi-Fi, switch, antenne, etc.).

Non è ammissibile l’acquisto tramite noleggio a breve o lungo termine.

La tecnologia acquistata dovrà rimanere di proprietà dall’azienda ed essere utilizzata per smart working per almeno 3 anni dalla data di concessione del contributo.

Il contributo a fondo perduto è il 50% delle spese sostenute, con un massimale di contributo per ogni singola impresa di 5.000 €.

Ciascuna impresa può beneficiare al massimo di un contributo pari a 5.000,00 euro per una sola unità operativa locale per ciascuna provincia piemontese.

Le fatture devono avere data successiva al 1° febbraio 2020 e risultare già emesse e pagate al momento della presentazione della domanda.

Condividi

Print Friendly, PDF & Email

COSA POSSIAMO FARE

Valutare l'ammissibilità dei tuoi investimenti 34%

Predisporre e inviare le domande 77%

Effettuare la rendicontazione (solo Linea A) 100%

CONTATTACI PER INFORMAZIONI SUI

contributi per lo sviluppo di un approccio ambientale