Isi Agricoltura 2019-2020

Isi Agricoltura 2019-2020 ha l’obiettivo di incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Gli acquisti da realizzare devono soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione, il miglioramento e la riconversione della produzione, il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Fondi a disposizione

Lo stanziamento complessivo pari a 65 milioni di euro é così ripartito:


• 53 milioni di Euro per la generalità delle imprese agricole;

• 12 milioni di Euro riservati agli imprenditori giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

I contributi vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

E' concesso un contributo in conto capitale nella misura del al 65% calcolato sull’importo delle spese ritenute ammissibili.

E' concesso un contributo in conto capitale nella misura del:

  • 40% per la generalità delle imprese agricole;
  • 50% per i giovani agricoltori.

Infine, il contributo non può essere comunque superiore a Euro 60.000,00 e non inferiore a Euro 1.000,00.

Soggetti destinatari

Sono destinatari dei finanziamenti le microimprese e le piccole imprese, di cui all’Allegato I del Regolamento (UE) n. 702/2014, operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli, come definita dall’art. 2, punto (5) del medesimo Regolamento (UE), come individuati dalla legge n. 208/2015.

Spese ammesse

  • acquisto o di noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali;
  • redazione della perizia asseverata richiesta dal bando.

Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 24 settembre 2020.

Per "progetto in corso di realizzazione" si intende un progetto per la cui realizzazione siano stati assunti da parte dell'impresa richiedente, alla data ddel 24 settembre 2020, obbligazioni contrattuali con il fornitore.

La firma del preventivo per accettazione non costituisce obbligo contrattuale.

In caso di ammissione, il progetto deve essere realizzato e rendicontato entro 365 giorni decorrenti dalla data di ricezione della comunicazione di concessione.

Accesso alla procedura online

Le domande devono essere presentate in modalità telematica, secondo le seguenti 3 fasi successive:

  1. accesso alla procedura online e compilazione della domanda da effettuarsi entro il 24 settembre 2020;
  2. invio della domanda online;
  3. conferma della domanda on line tramite l’invio della documentazione richiesta a completamento.

Condividi

CONTATTACI PER INFORMAZIONI