Approvato il bando regionale 2019

La Regione Piemonte ha approvato il nuovo bando per progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nell'ambito manifatturiero.

contributi sono a fondo perduto per progetti transnazionali congiunti a sostegno di attività collaborative di R&S nel settore manifatturiero promossi da micro, piccole e medie imprese, in partenariato con altri soggetti delle regioni europee partecipanti alla rete.

I progetti devono essere coerenti con le 6 aree di innovazione identificate nella strategia di specializzazione intelligente regionale (aerospazio, automotive, chimica verde e clean technology, agroalimentare e tessile, meccatronica e scienze della vita).

Il contributo per progetti transnazionali di ricerca non può essere superiore a 300.000 euro per progetto e viene concesso con le seguenti intensità massime:

- per le Micro e Piccole imprese fino al 60% a fondo perduto;

Medie Imprese fino al 50% a fondo perduto;

Il procedimento di presentazione dei progetti si articola in 2 fasi:

1. Presentazione pre proposal obbligatoriamente in lingua inglese ed esclusivamente dal coordinatore del progetto entro le ore 12:00 (CET) del 21 marzo 2019. Successivamente all’invio della pre proposalogni partecipante piemontese, sia esso coordinatore o partner di progetto, deve presentare domanda telematica.

2. I soggetti che hanno superato positivamente la prima fase sono invitati a presentare la proposta progettuale definitiva e dettagliata full proposal”. La full proposal dev’essere presentata, pena la non ricevibilità della stessa, obbligatoriamente in lingua inglese ed esclusivamente dal coordinatore di progetto entro le ore 12:00 (CET) del 11 luglio 2019.

Sono considera ammissibili i progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale in ambito manifatturiero, applicabili a contessti produttivi appartenen ai settori individuati dalla strategia S3 regionale anche in modo non esclusivo, nonché ai seguenti ambiti tecnologici definiti:

1. Knowledge-based engineering, information and communication technologies for manufacturing, including technologies for Industry 4.0 (for example industrial robotics, computer-aided engineering and design, automated manufacturing, zero defect manufacturing, product lifetime management, cyber-physical systems, IoT, control, big-data, analytics, connectivity and mobility, augmented reality, cyber security for processes, etc.).

2. Manufacturing technologies for environmental and energy applications including resource efficiency, recycling (reuse, remanufacturing, etc) and circular economy in manufacturing processes. 

3. Adaptive manufacturing technologies including processes for removing, joining, adding, forming, consolidating, assembling and related advanced industrial machinery.

4. Additive manufacturing (for example technologies, materials, products etc.)

5. New materials for manufacturing (alloys, lubricants, coatings, textile fibres, construction, composites, insulation, multi-functional, multi-materials etc.).

6. New manufacturing methods, components and systems (development of demonstrators, devices, tooling and equipment, logistic systems, etc.).

7. Other technologies, products and services related to the manufacturing field (logistic, supply chain, etc.).

 

Composizione della partnership:

i soggetti richiedenti sono ammissibili a condizione che si raggruppino in consorzi, associazioni temporanee di imprese o altre forme contrattuali in uso nei Paesi di provenienza (l’accordo contrattuale deve essere stipulato entro la concessione del contributo).

I suddetti raggruppamenti devono essere costituiti da almeno una MPMI piemontese (con unità interessata dalle attività di R&S sita e operativa in Piemonte prima della prima erogazione del contributo) ed una MPMI dislocata in altre Regioni o Paesi aderenti al bando

La componente piemontese non potrà sostenere complessivamente più del 70% dei costi ammissibili del progetto transnazionale.

I progetti finanziati dovranno essere realizzati entro 24 mesi dalla data di concessione del contributo.

Costi ammissibili

• spese di personale

• spese per apporti in natura, da intendersi come prestazioni rese da soci, titolari e amministratori per le quali non è possibile esibire documentazione dei costi sostenuti per personale

• spese generali

• spese per strumenti e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto

• spese per servizi di consulenza

• spese di viaggio e altre spese strettamente legate alla partecipazione al progetto congiunto

• spese per materiali, forniture e prodotti analoghi, direttamente imputabili all'attività di ricerca nel limite massimo del 20% dei costi ammissibili del singolo beneficiario

• spese per diritti di proprietà intellettuale relativi ai costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali

Regioni e Stati partecipanti:

Stati: Germany, Ireland, Luxembourg, Romania, Russian Federation, Turkey

 

Regioni: Asturias (ES), Basque Country (ES), Castilla y León (ES), Catalonia (ES), Gelderland (ND), Navarra (ES), Overijssel (ND), Piedmont (IT), Wallonia (BE)

 

Pubblicazione

gennaio 2, 2019

Condividi

CONTATTACI PER INFORMAZIONI