FONDO PMI : Finanziamento agevolato per gli investimenti delle PMI piemontesi

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero sulla parte erogata dalla Regione Piemonte.

L’importo massimo di intervento del fondo regionale non potrà essere superiore a euro 850.000,00.

Finanziamento agevolato fino a copertura del 100% delle spese ammissibili, così composto:

Programmi di investimento senza maggiorazione

- 50 % con fondo regionale, a tasso zero (fino ad un massimo di € 750.000);

- 50 % con fondi bancari, a tasso convenzionato

 

Programmi di investimento con maggiorazione

- Massimo 70 % con fondo regionale, a tasso zero (fino ad un massimo di euro 1.000.000);

- Restante quota con fondi bancari, a tasso convenzionato

La durata del finanziamento è di 60 mesi di cui 6 di preammortamento. Il finanziamento viene restituito con rate trimestrali posticipate.

Nel caso di finanziamento di importo complessivo superiore o uguale a euro 1.000.000,00 è facoltà dell’impresa optare per un piano di ammortamento di 72 mesi. Sono considerati ammissibili i programmi d’investimento, di importo non inferiore a Euro 50.000,00 per le micro e piccole imprese e di di importo non inferiore a Euro 250.000,00 per le medie imprese . Tra le spese ammissibili: acquisto di macchinari e/o impianti; acquisto di software strumentali al progetto di innovazione; acquisizione di servizi reali (consulenze,); opere murarie; acquisto di licenze e brevetti.

Spese ammissibili

Spese sostenute dopo la presentazione telematica della domanda, relative a:

·        macchinari e attrezzature di nuova fabbricazione

·       impianti strumentali al progetto e opere murarie necessarie alla messa in funzione degli stessi, nel limite del 20% del totale ammesso

·        servizi di consulenza, nel limite del 20% del totale ammesso

·        licenze, brevetti, know-how, nel limite del 10% del totale ammesso

Non sono ammessi beni usati, leasing, spese in economia

 

Maggiorazioni della quota regionale

·        Possesso del rating di legalità (ved. qui)

·        Miglioramento delle prestazioni ambientali del ciclo produttivo

·        Miglioramento dell’efficienza energetica nel ciclo produttivo

·        Miglioramento del livello di sicurezza nei luoghi di lavoro oltre lo standard obbligatorio

·        Conclusione degli investimenti in 6 mesi dalla data di concessione

Pubblicazione

maggio 2, 2016

Condividi

CONTATTACI PER INFORMAZIONI