Garanzia pubblica gratuita su finanziamenti bancari

L'agevolazione è rivolta alle piccole e medie imprese valutate economicamente e finanziariamente sane e potenzialmente redditizie operanti nei settori ammissibili ai sensi del Reg 1407/13 (Regolamento de minimis).

L’agevolazione consiste nella messa a disposizione della garanzia pubblica a costo zero in favore delle PMI. Il finanziamento deve:

  • essere di nuova concessione e non collegato ad altri rapporti di finanziamento già in essere tra la Banca e la PMI alla data di delibera della concessione;
  • avere una durata minima di 36 mesi e massima di 60 mesi (più eventuale preammortamento ordinario) per investimenti produttivi e infrastrutturali e capitalizzazione aziendale;
  • avere una durata minima di 18 mesi e massima di 36 mesi (oltre eventuale preammortamento ordinario) per fabbisogni di capitale circolante, scorte e liquidità;
  • essere chirografari e non assistiti da garanzie reali;
  • essere di importo minimo pari a Euro 10.000 e massimo pari a Euro 1.000.000;
  • essere concessi ad un tasso fisso o variabile inferiore al tasso di mercato, maggiorato di uno spread non superiore (incluse spese e commissioni), a quello indicato per ciascuna classe di merito creditizio, come da offerta economica e foglio informativo della Banca.

Tra i costi ammissibili : 

  • investimenti produttivi e infrastrutturali; 
  • sostegno di processi di capitalizzazione aziendale; 
  • fabbisogni di capitale circolante, scorte e liquidità.

Le spese vanno sostenute entro 18 mesi dalla data di erogazione del finanziamento. La scadenza è fissata per il 31 agosto 2019.

Il finanziamento deve essere erogato da una delle seguenti banche:

- UniCredit; 

- Monte dei Paschi di Siena;

- Intesa San Paolo.

E' inoltre necessario essere in regola con gli obblighi contributivi, come risultante da Documento Unico Regolarità Contributivi.

 

 

 

 

Per maggiori informazioni