Marchi +3 (riapertura del bando)

Riprende il sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico in favore delle piccole e medie imprese per l'estensione del proprio marchio nazionale a livello comunitario ed internazionale.

Le risorse disponibili sono pari a 3,5 milioni di euro.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 30 marzo 2020.

Cos’è

Marchi +3 è una misura che sostiene la capacità innovativa e competitiva delle PMI, promuovendo l'estensione del proprio marchio nazionale a livello comunitario ed internazionale.

Le agevolazioni previste sono dirette a favorire la registrazione di:

  • marchi comunitari presso EUIPO (Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale)
  • marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

 

A chi si rivolge Marchi +3

Sono ammissibili alle agevolazioni previste dal presente Bando le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere una dimensione di micro, piccola o media impresa;
  • avere sede legale e operativa in Italia;
  • essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese, attive e in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  • non avere nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.);
  • essere titolari del/i marchio/i oggetto della domanda di agevolazione;
  • avere ottenuto, per il/i marchio/i oggetto della domanda di agevolazione, la pubblicazione della domanda di registrazione sul Bollettino dell’EUIPO per la misura A e/o sul registro internazionale dell’OMPI (Romarin) per la Misura B e avere ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito.

 

Settori ammessi

Sono ammessi tutti i settori ad eccezione di quelli esclusi dal Regolamento “De Minimis”.

 

Cosa finanzia Marchi +3

MISURA A

L’impresa può richiedere un’agevolazione per le spese sostenute per:

  • Progettazione del marchio (ideazione elemento verbale – ad esclusione dell’ideazione di un elemento verbale coincidente con la denominazione dell’impresa stessa – e/o progettazione elemento grafico) effettuata da un professionista grafico titolare di partita IVA relativa all’attività in oggetto o da un’azienda di progettazione grafica/comunicazione;
  • Assistenza per il deposito effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB - Patent Library;
  • Ricerche di anteriorità per verificare l’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili che possano entrare in conflitto con il marchio che si intende registrare, effettuate da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB - Patent Library;
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati.
  • L’agevolazione per tale servizio potrà essere richiesta – nel rispetto dei limiti previsti per singolo marchio – anche a fronte di un’agevolazione già concessa a valere sul presente Bando presentando, entro i termini di vigenza dello stesso, una nuova successiva domanda di agevolazione;
  • Tasse di deposito presso EUIPO.

 

MISURA B

L’impresa può richiedere un’agevolazione per le spese sostenute per:

  • Progettazione del marchio nazionale/EUIPO (ideazione elemento verbale – ad esclusione dell’ideazione di un elemento verbale coincidente con la denominazione dell’impresa stessa – e/o progettazione elemento grafico) utilizzato come base per la domanda internazionale, a condizione che quest’ultima venga depositata entro 6 mesi dal deposito della domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO. L’attività di progettazione del marchio deve essere effettuata da un professionista grafico titolare di partita IVA relativa all’attività in oggetto o da un’azienda di progettazione grafica/comunicazione;
  • Assistenza per il deposito effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB - Patent Library;
  • Ricerche di anteriorità per verificare l’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili che possano entrare in conflitto con il marchio che si intende registrare, effettuate da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB - Patent Library;
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione effettuata da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati.
  • L’agevolazione per tale servizio potrà essere richiesta – nel rispetto dei limiti previsti per singolo marchio – anche a fronte di un’agevolazione già concessa a valere sul presente Bando presentando, entro i termini di vigenza dello stesso, una nuova successiva domanda di agevolazione;
  • Tasse sostenute presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale.

 

Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese (comprese le tasse di deposito) devono essere state sostenute a decorrere dal 1 giugno 2016 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Ai fini dell’estensione e delle ricerche di anteriorità l’Unione Europea è considerata come un singolo Paese.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B (qualora nella misura B non si indichi l’Unione Europea come Paese designato) nel rispetto degli importi massimi indicati per marchio e per impresa.

Le agevolazioni

Misura A - L’importo massimo complessivo dell’agevolazione è pari a:

- € 6.000,00 per domanda relativa ad un marchio depositato presso l’EUIPO.

 

Misura B - L’importo massimo dell’agevolazione è pari a:

- € 6.000,00 per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi un solo Paese;

- € 7.000,00 per ciascuna richiesta di agevolazione relativa ad un marchio depositato presso OMPI che designi due o più Paesi.

 

E3 S.r.l. ti può supportare nell'accedere a questa agevolazione, ma anche nella consulenza per la progettazione del marchio, la sua registrazione e la sua successiva tutela.

 

E3 S.r.l. offre alle aziende clienti un servizio completo in grado di utilizzare le varie opportunità che le agevolazioni pubbliche offrono:

·       analisi dell'investimento e valutazione di ammissibilità;

·       predisposizione della domanda e di tutti i suoi allegati;

·       interfaccia con il sistema creditizio;

·       redazione perizie asseverate;

·       gestione della domanda lungo il suo intero iter di vita;

·       rendicontazione finale della domanda.

 

 

Hai una piccola o media impresa? Possiede un marchio nazionale? Vuoi estenderlo a livello comunitario ed internazionale? Vuoi progettare il tuo marchio? Lo strumento Marchi +3 è finalizzato a sostenere i tuoi investimenti.

Condividi

Quanto manca all'apertura:

CONTATTACI PER INFORMAZIONI