Nuova Sabatini - Esaurite le risorse stanziate

Con decreto direttoriale del 03/12/2018 è stata disposta, a partire dal 04/12/2018, la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, a causa dell’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.

Da tale data, pertanto, le domande presentate dalle imprese sono considerate irricevibili.

Le risorse finanziarie disponibili hanno consentito di accogliere le richieste presentate fino a quella pervenuta il 01/12/2018 alle ore 00:34:28.

Questa domanda è stata accolta parzialmente nella misura del 31,16 % rispetto all’importo richiesto.

Qualora entro i sessanta giorni successivi alla data di chiusura dello sportello si rendessero disponibili ulteriori risorse (derivanti dalla riduzione dei finanziamenti deliberati rispetto agli impoti prenotati ovvero da eventuali rinunce da parte delle imprese beneficiarie), le stesse potranno essere utilizzate esclusivamente per incrementare l’importo della prenotazione disposta in misura parziale e, successivamente, per soddisfare eventuali altre richieste di prenotazione risultanti prive di copertura, nel rispetto dell’ordine di presentazione delle stesse all’interno della medesima trasmissione mensile. Le eventuali richieste di prenotazione non soddisfatte con dette risorse acquisiscono priorità di prenotazione in caso di riapertura dello sportello.

Le domande delle imprese presentate in data antecedente alla data di chiusura dello sportello e non incluse in una richiesta di prenotazione delle risorse inviata dalle medesime banche o intermediari finanziari al Ministero dello Sviluppo Economico potranno essere ripresentate in caso di riapertura dello sportello.

Si fa presente che lo sportello potrà essere riaperto in tempi brevi qualora sia approvato dal Parlamento il rifinanziamento della misura contenuto nella legge di bilancio.

 

 

Cos’è e quali sono i settori ammessi?

  • La misura Beni strumentali ("Nuova Sabatini") è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese
  • La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali
  • Possono beneficiare dell’agevolazione le micro, piccole e medie imprese (PMI)
  • Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione delle attività finanziarie e assicurative

 

Il contributo del Ministero dello sviluppo economico è un contributo il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”)

Condividi

Sabatini_Chiusura_Sportello

CONTATTACI PER INFORMAZIONI