La direttiva macchine 2006/42/CE
Dal primo gennaio 2010 è entrata in vigore la nuova Direttiva 2006/42/CE (Direttiva Macchine) che sostituisce la direttiva macchine 98/37/CE. La nuova direttiva macchine si applica ai seguenti prodotti: – macchine – attrezzature intercambiabili – componenti di sicurezza – accessori di sollevamento – catene, funi e cinghie – dispositivi amovibili di trasmissione meccanica – quasi-macchine La nuova Direttiva Macchine ha introdotto alcune significative modifiche sia per gli aspetti applicativi e procedurali, come le definizioni, il campo di applicazione e le procedure di valutazione, sia per gli aspetti tecnici, quali i requisiti essenziali di sicurezza e la documentazione tecnica da predisporre. E’ necessario, quindi, che tutti coloro la cui attività è legata alle macchine, siano essi costruttori, utilizzatori, progettisti conoscano il nuovo testo e le implicazioni che esso potrà comportare nel loro lavoro alla luce delle nuove norme.

- Le principali novità introdotte dalla nuova Direttiva Macchine 2006/42/CE e la nuova procedura di Certificazione CE

- Il Fascicolo Tecnico delle macchine e la Documentazione Tecnica Pertinente delle quasi macchine: contenuti e modalità di gestione in ottica di qualità

- Definizioni, campo di applicazione e problematiche legate all’integrazione con la nuova normativa (D.Lgs. 81/08 Titolo III allegato V e VI)

- Obblighi e responsabilità del fabbricante e dell’utilizzatore

- Le novità nei campi di applicazione e nelle procedure di certificazione

- Le principali modifiche dei requisiti essenziali e dei vari allegati della Direttiva

- Le modifiche nelle future dichiarazioni CE di conformità

- L’analisi dei rischi, il Fascicolo Tecnico, le istruzioni per l’uso

- Il ruolo degli organismi notificati

- Le Procedure di Certificazione e l’allegato IV della Direttiva

- La nuova direttiva “macchine” confronto con quella in vigore e obiettivi della revisione

 

Prezzo

390 00
Iscriviti al corso