Contributo per il rinnnovo dei veicoli commerciali M1, M2, N1, N2 e N3

L'agevolazione è finalizzata a supportare Micro, Piccole e Medie Imprese piemontesi che rinnovano i veicoli commerciali.

I veicoli devono essere di tipo M1, M2, N1, N2 e N3.

L'acquisto deve riguardare nuovi veicoli a basso impatto ambientale ai fini del miglioramento delle emissioni in atmosfera e della qualità dell'aria.

Il bando incentiva, inoltre, la conversione di veicoli commerciali per trasporti specifici e a uso speciale in veicoli dotati di sistemi di trazione che utilizzano esclusivamente combustibili diversi dal gasolio.

Chi può presentare domanda

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) aventi unità locale operativa attiva in Piemonte. Sono escluse le imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura e nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli e le imprese di trasporto in conto terzi.

Per quali investimenti

Sono ammissibili gli investimenti per l’acquisto di veicoli commerciali M1, M2, N1, N2 e N3, utilizzati per il trasporto in conto proprio, elettrico puro, ibrido (benzina/elettrico solo Full Hybrid o Hybrid Plug In), metano esclusivo e GPL esclusivo, metano o GPL bifuel (benzina/metano e benzina/gpl)

L'acquisto deve seguire la rottamazione di un veicolo commerciale M1, M2, N1, N2 e N3 per il trasporto in conto proprio benzina fino ad euro 1/I incluso, ibridi benzina (benzina/metano o benzina/GPL) fino a euro 1/I incluso e diesel fino ad euro 4/IV incluso.

Inoltre, sono ammesse le spese di conversione di veicoli commerciali per trasporti specifici e a uso speciale M1, M2, N1, N2 e N3 in veicoli dotati di sistemi di trazione che utilizzano esclusivamente combustibili diversi dal gasolio.

Ciascuna impresa può presentare fino a dieci domande di contributo a valere sul Bando, a fronte altrettanti veicoli commerciali rottamati o convertiti.

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto proporzionale alla massa e all’alimentazione del veicolo e limitatamente alla gamma di veicoli M1, M2, N1, N2 e N3 secondo la tabella riportata nella scheda scaricabile.

Sono ammesse a contributo le spese relative all'acquisto di veicoli immatricolati per la prima volta in Italia.

Sia la data di acquisto che la data di immatricolazione devono essere successive al 20 ottobre 2017. Sono ammesse le acquisizioni tramite leasing, il cui contratto deve essere stipulato in data successiva al 20 ottobre 2017.

CONTATTACI PER INFORMAZIONI