Avvisi Fondimpresa

Avviso 1/2024 – Innovazione digitale o tecnologica

Avviso 1/2024 Fondimpresa - Innovazione digitale o tecnologica

Con l’Avviso 1/2024 Fondimpresa finanzia piani condivisi per la formazione dei lavoratori delle aziende aderenti al Fondo che stanno realizzando un progetto o un intervento di innovazione digitale o tecnologica.

Sono compresi tutti i processi di definizione e implementazione di innovazioni tecnologiche di prodotto e di processo nell’impresa (inclusi cambiamenti significativi nelle tecniche, nelle attrezzature o nel software).

Viceversa, sono esclusi i cambiamenti o i miglioramenti minori.

Ad esempio l'aumento delle capacità di produzione o di servizio ottenuto con l'aggiunta di sistemi di fabbricazione o di sistemi logistici che sono molto simili a quelli già in uso, la mera sostituzione o estensione dei beni strumentali, la produzione personalizzata, l'adattamento ai mercati locali, le periodiche modifiche stagionali e altri cambiamenti ciclici nonché il commercio di prodotti nuovi o sensibilmente migliorati.

In ogni caso il Piano deve prevedere la partecipazione di uno dei soggetti di seguito elencati:

  • Università pubbliche e private riconosciute;
  • Enti di ricerca soggetti alla vigilanza del MIUR, laboratori pubblici e privati inclusi nell'apposito albo del MIUR;
  • Altri Organismi di ricerca in possesso dei requisiti indicati nell'Avviso.

Le domande di finanziamento dovranno pervenire, a pena di inammissibilità, a partire dalle ore 9.00 del 30 marzo 2021 fino alle ore 13.00 del 31 dicembre 2021.

Avviso 1/2024

L’Avviso 1/2024 Fondimpresa ha una dotazione finanziaria di 15 milioni di euro suddivisa tra tre macro-aree geografiche e 5 milioni di euro per piani multiregionali.

Per questo motivo è importante presentare quanto prima il Piano Formativo.

In particolare, possono presentare la domanda di contributo e realizzare i Piani formativi:

  • le imprese beneficiarie dell’attività di formazione oggetto del Piano per i propri dipendenti, aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento;
  • gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell'Elenco dei Soggetti qualificati da Fondimpresa per la categoria "Formazione sulla tematica dell’innovazione tecnologica di processo e di prodotto".

Inoltre, il Piano deve sempre prevedere la partecipazione di almeno 15 dipendenti.

Infine, il Piano formativo deve prevedere un contributo minimo di euro 50.000,00 e massimo di euro 150.000,00.

COSA FACCIAMO

E3 S.r.l. offre alle aziende aderenti a Fondimpresa un servizio completo in grado di utilizzare le varie opportunità che il Fondo offre (piani formativi sul proprio Conto Formazione; piani formativi con contributo aggiuntivo al proprio Conto Formazione):

  • progettazione e redazione dei Piani;
  • gestione dei Piani;
  • rendicontazione dei Piani;
  • certificazione dei rendiconti;
  • erogazione della docenza in modalità aziendale o interaziendale con docenti senior.

Quanto manca alla scadenza:

Agevolazioni Regione Piemonte

Sostegno alla valorizzazione economica dei risultati della ricerca

Sostegno alla valorizzazione economica dei risultati della ricerca

la misura sostiene con una dotazione di 20 milioni di euro la valorizzazione dei risultati di attività di ricerca sviluppo e innovazione (RSI).

In particolare, con riguardo ai progetti caratterizzati da significativo rilievo innovativo per le aziende proponenti o per il mercato di riferimento e in grado di proporre prodotti, processi o servizi radicalmente nuovi o capaci di creare nuovi segmenti di mercato.

Chi sono i beneficiari

Possono richiedere le agevolazioni di questo bando le Micro, Piccole e Medie imprese (PMI), incluse le start up innovative e gli spin off industriali.

Progetti ammissibili

La misura sostiene gli investimenti delle imprese finalizzati a portare sul mercato i risultati di un progetto di RSI conclusosi nell’arco dei 24 mesi precedenti la presentazione della domanda.


Con riferimento al livello di maturità della tecnologia (Technology Readiness Level – TRL), i progetti devono possedere in entrata un TRL 8 o 9, conseguito al termine delle attività di RSI svolte in precedenza.

Gli interventi ammissibili dovranno prevedere spese ammissibili per almeno:

  • 200.000 euro per le piccole imprese, incluse le micro imprese;
  • 350.000 euro per le medie imprese.

Contributo a fondo perduto

L'agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto di importo massimo di 1.000.000 euro.

Quali sono le spese ammesse dal bando Sostegno alla valorizzazione economica dei risultati della ricerca

Gli interventi ammissibili dovranno prevedere spese come macchinari, impianti, attrezzature, oltre a eventuali consulenze (massimo 30%) per almeno 250.000 euro per le micro e piccole imprese e 350.000 euro per le medie.

Cosa possiamo fare sul bando Sostegno alla valorizzazione economica dei risultati della ricerca

Valutare l'ammissibilità dei tuoi investimenti  20%

Predisporre e inviare le domande 40%

Gestire le domande 80%

Effettuare la rendicontazione  100%

PTP

PTP – un’impresa e una rete nate con il supporto di E3

Un'impresa e una rete

nate con il supporto di E3

Cosa abbiamo fatto per PTP:

Domanda di contributo per nuove imprese

Domanda di contributo Voucher Innovazione

Prestazioni di consulenza nell'ambito del Voucher Innovazione

Cosa abbiamo fatto per la rete di imprese:

Consulenza per la registrazione a livello comunitario del marchio

Richiesta di contributo per la registrazione a livello comunitario del marchio

Domanda di contributo piani conto di sistema Fondimpresa

Domanda di contributo piani conto formazione Fondimpresa

Erogazione della docenza sui piani Fondimpresa

Domanda di contributo Voucher Innovazione

Prestazioni di consulenza nell'ambito del Voucher Innovazione

Domanda di contributo Voucher Innovazione

Prestazioni di consulenza nell'ambito del Voucher Innovazione

Predisposizione documentazione, rendicontazione e certificazione delle spese per accedere al credito di imposta innovazione e design.

PTP nasce da un’idea di Pier Tom Paronetto, che dopo anni di esperienza nel settore tessile, ed in particolare in tessitura, decide di strutturare un’attività in proprio.

L'intento è duplice: fornire consulenze tecniche e tornare a realizzare tessuti in maniera artigianale, pur in un contesto produttivo industriale, utilizzando telai antichi.

Queste macchine restituiscono risultati eccellenti, specie per la produzione di sciarpe, pashmine e scialli che sono la base di partenza delle lavorazioni della PTP.

Dalla gestione della tessitura all’attività in proprio

Pier Tom inizia la sua esperienza nel mondo tessile da giovane: e non tarda in lui l’idea di costruire qualcosa di suo, che possa portare alla produzione di capi di elevata qualità realizzati senza rincorrere i “numeri” delle alte produzioni.

Ma gli serve la necessaria esperienza, e così si forma prima come operaio sui telai, per diventare assistente e capo reparto, arrivando a gestire l’intero processo di una tessitura.

Dopo questi anni i tempi diventano maturi.

Nasce così, dopo un percorso con "Mettersi in proprio" della Regione Piemonte e la partecipazione al bando GAL Montagne Biellesi operazione 6.2.1., quella che oggi è una realtà che sta iniziando ad entrare sul mercato con capi di altissima qualità realizzati con fibre naturali.

La ricerca della qualità e dell’unicità del prodotto con materie prime naturali

La tessitura di PTP viene fatta con vecchi telai a navetta.

Essi risalgono agli anni ’60 del secolo scorso, ma sono stati riadattati e ammodernati per essere funzionali ancora oggi.

Sono telai che molto bene si prestano ad ottenere il tipo di tessuto che ricerca PTP: capi quasi unici, realizzati con materie prime naturali e in collaborazione con aziende locali.

Da queste collaborazioni, recentemente, alla PTP si affiancano due altre realtà produttive tessili che decidono di credere nel progetto di Pier Tom e costituiscono una rete di imprese.

La rete rende sempre più performante la realizzazione del prodotto finito, dalle sciarpe alle pashime, siano esse di canapa, di seta o con la combinazione di fibre minerali e vegetali e l’ottenimento di sorprendenti effetti di resistenza e morbidezza.

PTP è una realtà in espansione, alla ricerca di mercati che possano comprendere l’elevato contributo dell’artigianalità delle lavorazioni alla qualità del prodotto finito.

Un prodotto di lusso ma non nell’accezione tradizionale del termine perchè, essenzialmente, come spiega Pier Tom nel suo racconto, è soprattutto un prodotto fatto per durare.

VEDI ALCUNE AGEVOLAZIONI PER TUTTI I DETTAGLI

Per ogni informazione puoi contattarci.

logofooter

Partita IVA e C. F. 02075740023

Registro imprese di Biella 02075740023

Capitale sociale Eur 10.000,00 i.v.

E3® è un marchio registrato da E3 S.r.l.

Copyright 2002-2024 © E3 S.r.l. Tutti i diritti riservati

Certificazioni e Qualificazioni

Regione Piemonte

Operatore della formazione accreditato

Codice operatore D19706

Soggetto formatore inserito nell’elenco degli abilitati dalla Regione Piemonte ad erogare diversi corsi di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Codice operatore A578/2018

FEASR

Contatti

0157655311

info@e3srl.it

Via G. Pascoli, 5 13867 Pray (BI)

www.e3srl.it

E3-srl

Facebook

Linkedin

×

Buongiorno!

Clicca sull'icona sotto per contattarci con WhatsApp

× Come possiamo aiutarti?