Brevetti+ Marchi+ e Disegni+

Brevetti+, Marchi+ e Disegni+

Brevetti+, Marchi+ e Disegni+

pubblicati i bandi per 46 milioni di euro di contributi

Come indicato nelle “ Linee di intervento strategiche sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023”, il Ministero dello Sviluppo Economico, ha provveduto ad adottare i nuovi bandi per l’annualità 2022 per la concessione delle misure agevolative denominate Brevetti+, Disegni+ e Marchi+.

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire:

  • dal 27 settembre 2022 per Brevetti+
  • dal 11 ottobre 2022 per Disegni+
  • dal 25 ottobre 2022 per Marchi+

In favore delle tre misure, con il decreto direttoriale di programmazione delle risorse sono stati messi a disposizione per l’anno 2022 46 milioni di euro, di cui 30 milioni per Brevetti+, 14 milioni di euro per Disegni+ e 2 milioni di euro per Marchi+

Con il bando Brevetti+ si intende favorire lo sviluppo di una strategia brevettuale e l’accrescimento della capacità competitiva delle micro, piccole e medie imprese, attraverso la concessione ed erogazione di contributi per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla valorizzazione economica di un brevetto in termini di redditività, produttività e sviluppo di mercato.

Le spese ammissibili sono rappresentate dall'acquisizione di consulenze nelle seguenti aree:

  • Progettazione, ingegnerizzazione e industrializzazione
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

È prevista la concessione di un’agevolazione a fondo perduto, nel rispetto della regola del
de minimis, del valore massimo di € 140.000. Tale agevolazione non può essere superiore all’ 80%
dei costi ammissibili.

Con il bando Marchi+ si intende supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero mediante agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale.

Le spese ammissibili sono rappresentate dall'acquisizione di consulenze nelle seguenti aree:

  • Progettazione della rappresentazione del marchio
  • Assistenza per il deposito
  • Ricerche di anteriorità
  • Assistenza legale per azioni di tutela del marchio
  • Tasse di deposito

È prevista la concessione di un’agevolazione a fondo perduto, nel rispetto della regola del
de minimis, del valore massimo di € 6.000 per marchio. Tale agevolazione non può essere superiore all’80% dei costi ammissibili.

Con il bando Disegni+ si intende supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella
valorizzazione di disegni e modelli attraverso agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto
capitale.

Le spese ammissibili sono rappresentate da:

  • ricerca sull’utilizzo di materiali innovativi (inclusi materiali che derivano da riutilizzo, materiali riciclati e simili);
  • realizzazione di prototipi;
  • realizzazione di stampi;
  • consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
  • consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
  • consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, progettazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) e per la valutazione tecnico-economica del disegno/modello (ai fini della cedibilità del disegno/modello registrato);
  • consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione (azioni legali relative a casi concreti) e/o per accordi di licenza

È prevista la concessione di un’agevolazione a fondo perduto, nel rispetto della regola del
de minimis, del valore massimo di € 60.000. Tale agevolazione non può essere superiore all’80% dei costi ammissibili.

Contributo per la registrazione di marchi

Contributo per la registrazione di marchi

Contributo per le piccole e medie imprese per la registrazione di marchi

dell’Unione europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) e internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale)

Chi sono i beneficiari del contributo per la registrazione di marchi

Il Bando Marchi+2022 intende sostenere le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei loro marchi all’estero attraverso l'acquisizione di servizi specialistici.

L'impresa alla data di presentazione della domanda di partecipazione deve:

Misura A

  • avere effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2019, il deposito della domanda di registrazione presso EUIPO del marchio oggetto dell’agevolazione e avere ottemperato al pagamento delle relative tasse di deposito;
  • avere ottenuto la registrazione, presso EUIPO, del marchio dell’Unione europea oggetto della domanda di contributo.

Misura B

avere effettuato, a decorrere dal 1° giugno 2019, almeno una dei seguenti depositi della domanda di:

  • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione europea registrato presso EUIPO e avere ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
  • il deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata
    depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e avere ottemperato al
    pagamento delle relative tasse di registrazione;
  • il deposito della domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e avere ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;

nonché

  • avere ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda.

 

Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese (comprese le tasse di deposito/registrazone) devono essere state sostenute a decorrere dal 1° giugno 2019 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B.

Ogni impresa può presentare più di una richiesta di contributo, sia per la Misura A che per la Misura B, fino a un massimo di 25.000,00 euro.

Progetti ammissibili al contributo per la registrazione di marchi

Misura A: registrazione di marchi dell’Unione europea;

Misura B: registrazione di marchi internazionali.

Cosa agevola il contributo per la registrazione di marchi

Progettazione della rappresentazione

Il servizio si riferisce alla elaborazione della rappresentazione del marchio (ad esclusione del marchio denominativo) e deve essere effettuato da un professionista grafico titolare di partita IVA relativa all’attività in oggetto o da un’azienda di progettazione grafica/comunicazione.

Assistenza per il deposito

Il servizio si riferisce all’assistenza per la compilazione della domanda di marchio dell’Unione europea ed alle conseguenti attività di deposito presso EUIPO e deve essere effettuato da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB - Patent Library.

Ricerche di anteriorità

Il servizio si riferisce all’attività di verifica dell’eventuale esistenza di marchi identici e/o di marchi simili che possano entrare in conflitto con il marchio che si intende registrare e deve essere effettuato da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati o da un centro PATLIB - Patent Library.

Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni seguenti al deposito della domanda di registrazione

Il servizio si riferisce all’assistenza prestata in tutte le fasi dei procedimenti di opposizione depositati da soggetti terzi successivamente alla domanda di registrazione del marchio e deve essere effettuato da un consulente in proprietà industriale iscritto all’Ordine dei consulenti in proprietà industriale o da un avvocato iscritto all’Ordine degli avvocati.

Tasse di deposito presso EUIPO, UIMB o OMPI

Contributo a fondo perduto in conto capitale

Misura A

il contributo è dell'80% delle spese ammissibili nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 6.000,00.

Misura B

il contributo è del 90% delle spese ammissibili nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia e comunque entro l’importo massimo complessivo per marchio di euro 9.000,00.

Misura A

Contributo massimo euro 300,00.
Contributo massimo euro 550,00 per ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi all’Italia. Contributo massimo euro 1.500,00 per ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi a tutti i paesi della UE. Per uno stesso marchio i servizi di ricerca di cui sopra sono tra loro alternativi; pertanto, non è possibile richiedere il contributo per entrambe le tipologie di ricerca.
80% del costo sostenuto.

Misura B

Contributo massimo euro 350,00.
Contributo massimo euro 630,00 per ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi all’Italia. Contributo massimo euro 1.800,00 per ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi a tutti i paesi della UE. Per uno stesso marchio i servizi di ricerca di cui sopra sono tra loro alternativi; pertanto, non è possibile richiedere il contributo per entrambe le tipologie di ricerca. Contributo massimo euro 700,00 per ricerca di anteriorità per ciascun Paese non UE.
90% del costo sostenuto.

Cosa possiamo fare

Progettare i tuoi marchi 25%

Registrare i tuoi marchi 70%

Predisporre e inviare le domande 100%

Quanto manca all'apertura

PTP

PTP – un’impresa e una rete nate con il supporto di E3

Un'impresa e una rete

nate con il supporto di E3

Cosa abbiamo fatto per PTP:

Domanda di contributo per nuove imprese

Domanda di contributo Voucher Innovazione

Prestazioni di consulenza nell'ambito del Voucher Innovazione

Cosa abbiamo fatto per la rete di imprese:

Consulenza per la registrazione a livello comunitario del marchio

Richiesta di contributo per la registrazione a livello comunitario del marchio

Domanda di contributo piani conto di sistema Fondimpresa

Domanda di contributo piani conto formazione Fondimpresa

Erogazione della docenza sui piani Fondimpresa

Domanda di contributo Voucher Innovazione

Prestazioni di consulenza nell'ambito del Voucher Innovazione

Domanda di contributo Voucher Innovazione

Prestazioni di consulenza nell'ambito del Voucher Innovazione

Predisposizione documentazione, rendicontazione e certificazione delle spese per accedere al credito di imposta innovazione e design.

PTP nasce da un’idea di Pier Tom Paronetto, che dopo anni di esperienza nel settore tessile, ed in particolare in tessitura, decide di strutturare un’attività in proprio.

L'intento è duplice: fornire consulenze tecniche e tornare a realizzare tessuti in maniera artigianale, pur in un contesto produttivo industriale, utilizzando telai antichi.

Queste macchine restituiscono risultati eccellenti, specie per la produzione di sciarpe, pashmine e scialli che sono la base di partenza delle lavorazioni della PTP.

Dalla gestione della tessitura all’attività in proprio

Pier Tom inizia la sua esperienza nel mondo tessile da giovane: e non tarda in lui l’idea di costruire qualcosa di suo, che possa portare alla produzione di capi di elevata qualità realizzati senza rincorrere i “numeri” delle alte produzioni.

Ma gli serve la necessaria esperienza, e così si forma prima come operaio sui telai, per diventare assistente e capo reparto, arrivando a gestire l’intero processo di una tessitura.

Dopo questi anni i tempi diventano maturi.

Nasce così, dopo un percorso con "Mettersi in proprio" della Regione Piemonte e la partecipazione al bando GAL Montagne Biellesi operazione 6.2.1., quella che oggi è una realtà che sta iniziando ad entrare sul mercato con capi di altissima qualità realizzati con fibre naturali.

La ricerca della qualità e dell’unicità del prodotto con materie prime naturali

La tessitura di PTP viene fatta con vecchi telai a navetta.

Essi risalgono agli anni ’60 del secolo scorso, ma sono stati riadattati e ammodernati per essere funzionali ancora oggi.

Sono telai che molto bene si prestano ad ottenere il tipo di tessuto che ricerca PTP: capi quasi unici, realizzati con materie prime naturali e in collaborazione con aziende locali.

Da queste collaborazioni, recentemente, alla PTP si affiancano due altre realtà produttive tessili che decidono di credere nel progetto di Pier Tom e costituiscono una rete di imprese.

La rete rende sempre più performante la realizzazione del prodotto finito, dalle sciarpe alle pashime, siano esse di canapa, di seta o con la combinazione di fibre minerali e vegetali e l’ottenimento di sorprendenti effetti di resistenza e morbidezza.

PTP è una realtà in espansione, alla ricerca di mercati che possano comprendere l’elevato contributo dell’artigianalità delle lavorazioni alla qualità del prodotto finito.

Un prodotto di lusso ma non nell’accezione tradizionale del termine perchè, essenzialmente, come spiega Pier Tom nel suo racconto, è soprattutto un prodotto fatto per durare.

VEDI ALCUNE AGEVOLAZIONI PER TUTTI I DETTAGLI

Per ogni informazione puoi contattarci.

Marchi+

Chiuso il bando marchi +3 dopo soli 21 minuti

In considerazione dell’esaurimento delle risorse stanziate, a seguito delle prenotazioni pervenute, alle ore 9:21:38 del 10 giugno 2020 è stata sospesa l’acquisizione del protocollo on line preordinato alla presentazione delle domande di agevolazione per favorire la registrazione di marchi dell'Unione Europea e internazionali (Bando Marchi+3).

Il Ministero dello Sviluppo Economico intendeva supportare le imprese, purché di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei loro marchi nell'Unione Europea e a livello internazionale.

La sospensione dell'acquisizione del protocollo on line preordinato alla presentazione delle domande relative al bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell'Unione Europea e internazionali determina, infatti, la chiusura del bando.

Il bando era denominato "MARCHI+3" ed è giunto alla terza edizione.

L'agevolazione consisteva in un contributo a fondo perduto per due linee di investimenti:

  • Misura A - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
  • Misura B - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici

Inoltre le domande di agevolazione potevano essere presentate a partire dal 11 dicembre 2018 sino all’esaurimento delle risorse disponibili.

In particolare, le spese ammissibili (servizi specialistici) erano le seguenti:

  1. Progettazione del marchio
  2. Assistenza per il deposito
  3. Ricerche di anteriorità
  4. Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione
  5. Tasse di deposito presso EUIPO o presso UIBM o EUIPO e presso OMPI per la registrazione internazionale

 

Il contributo ammontava all'80% delle spese sostenute, con massimali da 6 mila a 9 mila euro per registrazione e sino a 20 mila euro per impresa.

La chiusura del bando marchi arriva dopo l'esaurimento in soli 21 minuti dei 9.544.385,94 di euro stanziati.

 

Cosa fa E3

presenta e gestisce la domanda di contributo

Ma ancora più importante, E3 può offrirti il servizio specialistico di consulenza per progettare il tuo marchio. E ancora, assisterti per il deposito, effettuare le ricerche di anteriorità, fornirti l'assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni o rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione, versare le tasse di deposito presso EUIPO, UIBM o OMPI.

LINK UTILI

Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO)

Elenco degli stati membri dell'Accordo e/o del Protocollo di Madrid

World Intellectual Property Organization

Vai alla nostra pagina consulenza

per la registrazione dei tuoi marchi

Loghi e Marchi – Progettazione e Registrazione

Loghi e Marchi - Progettazione e Registrazione

Progettazione

Ci occupiamo della progettazione e realizzazione di loghi e marchi per qualsiasi tipologia di attività

Registrazione

Grazie allo Studio Legale con cui collaboriamo, possiamo offrirti la consulenza specialistica per la registrazione di un marchio figurativo o denominativo.

La registrazione può avvenire a livello nazionale, comunitario nonché internazionale.

Infine, la registrazione avviene per classe di prodotto secondo la classificazione di Nizza.

Ogni classe oltre la prima comporta un aumento dei costi amministrativi.

Mentre gli onorari legali possono subire un incremento del 20% circa in relazione alla maggiore complessità della ricerca di anteriorità necessaria.

La registrazione di marchi dell’Unione Europea viene effettuata presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale).

Mentre la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale).

In particolare, le fasi sono le seguenti:

In primo luogo, se non già disponibile, occorre progettare il marchio.

Successivamente si avvia la consulenza per il suo deposito.

Dopodiché si procede con le ricerche di anteriorità.

Inoltre, in caso di opposizioni/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione si fornisce l’assistenza legale per le azioni di tutela del marchio.

Infine, si procede con la registrazione versando le tasse di deposito presso l’ufficio competente.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, periodicamente, supporta le imprese, in particolare quelle di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei loro marchi in Unione Europea e a livello internazionale.

Attualmente il bando, denominato MARCHI+, è purtroppo chiuso per esaurimento delle risorse stanziate.

In merito puoi leggere la nostra notizia di cui al link a lato.

Quando sarà rifinanziato e riaperto lo potrai trovare nella nostra sezione agevolazioni.

Condividi

Vai alla nostra notizia

CONTATTACI PER INFORMAZIONI

logofooter

Partita IVA e C. F. 02075740023

Registro imprese di Biella 02075740023

Capitale sociale Eur 10.000,00 i.v.

PEC infoe3srl@pec.it

Copyright 2002-2020 © E3 S.r.l. All Rights Reserved

FEASR

Certificazioni e Qualificazioni

Ministero dello Sviluppo Economico

Società di Temporary Export Manager

(Codice Identificativo TEM_00000153)

Italcert S.r.l.

Regione Piemonte

Operatore della formazione accreditato

Codice operatore D19706

Soggetto formatore inserito nell’elenco degli abilitati dalla Regione Piemonte ad erogare diversi corsi di formazione in materia di di salute e sicurezza sul lavoro

Codice operatore A578/2018

Contatti

0157655311

info@e3srl.it

Via G. Pascoli, 5 13867 Pray (BI)

www.e3srl.it

E3-srl

Facebook

Linkedin

×

Buongiorno!

Clicca sull'icona sotto per iniziare a chattare su WhatsApp

× Come possiamo aiutarti?